venerdì 7 marzo 2014

La relatività del color Burro, ovvero la ricerca della matita perfetta!

Ben trovati!

Sempre seguendo il famigerato programma di Clio su Real Time ho sentito nominare per la prima volta la matita color burro.
Primo pensiero: <<Oddio! L'evoluzione 2.0 di quell'orribile matita bianca di moda durante l'adolescenza! Non la comprerò neanche se Lisa Eldrige promette di venire a casa a truccarmi ogni mattina!>>

Last famous words.

Senonché la cara Clio spiega che questa bacchetta magica sotto forma di matita color burro diventa utilissima nella rima interna per gli occhi per aprire lo sguardo e che il color "burro" è stato creato appositamente per evitare l'effetto bianco ottico della vecchia matita bianca.
Dopo aver tirato un sospirone di sollievo decido di mettermi alla ricerca del mio nuovo oggetto del desiderio (sono il perfetto pollo per il marketing, I Know) e qui scopro che il concetto di Burro è molto relativo: spulciando per i vari siti delle case cosmetiche ed incrociando i prodotti con gli swatch della rete
  • Il color Burro per Neve, Pupa e la maggior parte delle altre case cosmetiche è un effettivo color bianco avorio MA trovo che sul mio viso faccia un effetto artificioso (e ne parlerò poco più avanti)
  • Il color burro per Max Factor e Collistar è più un color rosa carne, che indossato non mi dispiace affatto, sembra più naturale.
E qui si pone il gigantesco interrogativo (dubbi esistenziali eh?). Quale scegliere? La risposta credo risieda in una semplice questione di gusto personale. Nel mio caso ho provato prima la matita color Burro Multiplay Pupa ma una volta applicata mi sembrava si notasse davvero troppo e non mi sentivo a mio agio. L'uso attuale che ne faccio è quello di validissimo illuminante se ben sfumato (e si sfuma davvero bene; le Multiplay sono fra le mine più morbide in circolazione) nell'angolo interno dell'occhio o sotto l'arcata sopracciliare. 
Il prodotto anzi i prodottI svolta in questo caso sono stati due: la matita professionale occhi-labbra color burro Collistar e la Max Factor khol pencil n 090.


 La prima ha un color rosa scuro che trovo semplicemente perfetto per la mia carnagione, illumina ed ingrandisce l'occhio con discrezione e nel mio caso, contrariamente a quanto visto in giro per il web, ha anche una discreta durata. Ha una bella consistenza scorrevole (caratteristica comune a tutte le matite di casa Collistar) ed una buona sfumabilità, che permette di usarla eventualmente anche come illuminante. L'azienda produttrice ne segnala anche l'eventuale utilizzo come contorno labbra, cosa che io non faccio dal momento che non sono solita usarne. Il prezzo varia dagli 11 ai 13 euro a seconda della profumeria ma ritengo che sia un buon investimento. La seconda è un color rosa leggermente più chiaro e luminoso e sono solita usarla quando ho assolutamente bisogno di una botta di vita per sembrare viva e non uno zombie che cammina. La mina è un po' più dura rispetto alla collega Collistar ma bisogna ammettere che nella rima interna dura decisamente di più. Plus da non sottovalutare è il prezzo:dai 4 ai 5 euro. Questo piccolo gioiellino è però avvolto da un mistero per il quale anche Sandro Giacobbo si è messo in moto: se sul sito ufficiale della Max Factor il color 090 non compare più (c'è stato un restyling del sito e dei prodotti) cosa che fa presagire una sua uscita di produzione, ad una mia domanda in merito all'azienda, posta via mail, mi è stato confermato che è tutt'ora in commercio! :S Nel dubbio che avvolge la sorte della povera 090 vi mostro gli swatch:




Chiedo venia per la foto eseguita con cellulare (interno, luce diurna) dalla quale la matita Collistar appare marcatamente beige, dal vivo il colore risulta rosato scuro. La matita Max Factor sembra rosa smorto; dal vivo invece mostra un colore rosa chiaro marcato.
E voi? Avete mai usato una matita color burro o vi sembra una cosa perfettamente inutile?Ne avete una del QQQQQuore? Ditemi la vostra!

Baci e abbracci

Bridget

PS: I prodotti dei quali ho parlato sono stati acquistati con i miei danari ed il giudizio riflette la mia opinione personale.



2 commenti:

  1. Ciao!! Me lo ricordo anch'io quel video di Clio, e ricordo che come te da allora ho cominciato anch'io a fissarmi sulle matite color burro perchè vorrei ingrandire di più lo sguardo. Avevo provato con una vecchia matita che avevo a casa, color rosa chiaro, ed effettivamente confermo che funziona (mentre le matite nere tendono a rimpicciolire). Però non ho ancora acquistato una vera e propria matita color burro, in ogni caso quando lo farò credo che sceglierò Neve, per curiosità.
    P.s. sto ancora ridendo per quando hai scritto che sei un perfetto pollo per il marketing! :D
    Buona serata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eeehhh il nero nella rima interna rimarrà sempre il mio primo amore ma vogliamo mettere l'effetto di una bella matita color burro soprattutto di prima mattina? XD

      Elimina

Adoro quando ricevo un commento al post perchè ciarlare di make-up e confrontarmi con voi è l'obiettivo di questo blog ma per favore, non inserite commenti di spam e link, sono curiosa come una scimmia e state pur certi che verrò a vedere i vostri blog :)