mercoledì 23 aprile 2014

Cleansing face brush Kiko: il Clarisonic alimentato ad olio di gomito!

Ben trovati!

E' ormai giunto il momento, dopo quasi un mese di uso CONTINUATIVO (e signori miei che io riesca a mantenere una routine costante è cosa più unica che rara) di dire le mie due ciarle sulla spazzolina struccante Kiko.
 Come visto qui, questo simpatico prodottino mi ha accompagnata a casa durante l'ultima escursione nel negozio.
Osserviamolo in tutta la sua beltade:

Si presenta come una spazzola della lunghezza di una decina di centimetri, con setole alternate di plastica e silicone al centro (quelle azzurre), molto morbide.
Ma facciamo un flashback parlando brevemente della pelle della sottoscritta cavia che si è sottoposta a questo esperimento per l'umanità: pelle chiara, sensibile anche se non molto sottile, si arrossa facilmente al minimo sfregamento; nonostante tutto munita di pori dilatati su mento, fronte e naso, punti neri che se torturati  si trasformano talvolta in simpatici brufoletti (e non voglio pensare adesso dopo i bagordi pasquali).
Sull'onda dell'entusiasmo per il Clarisonic ed i suoi colleghi (Imetec,Philips, Foreo e compagnia cantante) ho voluto provare questo suo fratellino minore, alimentato dalla più rinnovabile delle energie: l'olio di gomito! Superando la mia proverbiale pigrizia mi sono costretta ad utilizzarlo tutte le sere dopo la routine struccante, in abbinamento al detergente Viviverde Coop (per intenderci lui), schiumogeno ma delicato sulla pelle. Per circa un minuto strofino il viso con movimenti circolari, insistendo particolarmente sulla zona T, successivamente risciacquo il tutto, lavo la spazzolina e la metto ad asciugare nel suo alloggiamento.
Nel suo grazioso alloggiamento

Nonostante lo sfregamento la mia pelle non si arrossa e dopo quasi un mese di uso sta reagendo piuttosto bene: è più luminosa, la grana mi sembra più compatta,  riesco ad idratarla meglio con le creme successive, i punti neri ed i brufoli sono in diminuzione (ma non voglio gridare al miracolo; è pur vero che sto cercando di non stressare più la mia pelle schiacciandoli, anche a costo di legarmi le mani). Ecco, diciamo che non mi sto trasformando nella divina Anne ma ci sono dei miglioramenti sensibili. Credo che possa essere un primo passo verso il successivo acquisto (moooolto successivo, aggiunge il mio portafogli) di uno dei colleghi più blasonati; tuttavia a fronte di un impegno serale complessivamente molto breve, devo riconoscere che fa il suo sporco lavoro. Il prezzo è tutto sommato abbordabile: 5.90 euro; esiste anche una versione a marchio Sephora.

E voi l'avete mai provata? Avete anche voi dei pori larghi come il Mare della Tranquillità sulla Luna? Apriamo un centro per schiacciatori di brufoli anonimi che stanno cercando di uscire dal tunnel?

Fatemi sapere!
Hugs&kisses
Bridget

10 commenti:

  1. Mi hai convinta! Devo prenderlo anche perchè ha un prezzo molto abbordabile e pare proprio che faccia un ottimo lavoro ;)

    p.s. Sono anch'io della compagnia pori enormi come crateri e, ahime, mi servirebbe proprio un gruppo di sostegno per schiacciatrici di brufoli che cercano di smettere :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio rimedio è: cercare di stare lontana dallo specchio,soprattutto nei momenti di cazzeggio altrimenti salta sempre quel punto nero che implora di essere schiacciatoXD

      Elimina
  2. Sono contenta che anche tu ti trovi bene, questa spazzolina è un salvavita! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda non pensavo, si sta rivelando una vera manna dal cielo ma soprattutto è delicatissimo con la mia pelle facilmente irritabile:D

      Elimina
  3. Anche io mi ci trovo benissimo, e per il momento non sento il bisogno di sostituirla! Primo perchè è morbidissima e la mia pelle la apprezza molto, secondo perchè ha un prezzo ragionevolissimo!

    PS: il titolo è epico XDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io fino a quando non si aprirà un varco fra le setole me la terrò come un tesssssoro!:) Poi, sentendo cosa dice il portafogli vedremo se passare ad altro ma in questo momento sono molto più che soddisfatta:D ahahahahhah grazieXD

      Elimina
  4. Ho appena comprato (giorni scorsi in Germania al DM) una spazzolina un po' sfigatella ma pagata solo 1.75..ma per ora mi piace usarla..le setole sono meno elaborate ma se mi trovo bene posso sempre passare da Kiko, il Clarisonic lo bramo ma non è il momento, almeno per ora. Perciò metto la potenza 2 al mio gomito e uso la spazzolina in combo con il pad di silicone di sephora...vediamo come andrà l'esperimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pad di silicone sta cominciando seriamente ad interessarmi:) quando passerò da Sephora la prossima volta quasi quasi l'acquisterò. Da quanto ce l'hai? Come ti trovi?:)

      Elimina
  5. Anch´io avevo comprato questa spazzolina di Kiko, ma purtroppo le setole di plastica erano troppo aggressive e la mia pelle sfigata aveva reagito malamente -_- sono circa 7 mesi che uso il Clarisonic e se devo dire la veritá, anche se non mi ha procurato alcuna irritazione, non mi sento ancora di chiamarlo il "Santo Graal" delle spazzoline elettriche...é comunque un bell´investimento a lungo termine ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio portafogli vuole continuare a sentire che il Clarisonic non è granchè, così la sua proprietaria smette di pensarci XD

      Elimina

Adoro quando ricevo un commento al post perchè ciarlare di make-up e confrontarmi con voi è l'obiettivo di questo blog ma per favore, non inserite commenti di spam e link, sono curiosa come una scimmia e state pur certi che verrò a vedere i vostri blog :)