lunedì 13 ottobre 2014

Bricolage cosmetico: depottare un ombretto for dummies (aka se ci sono riuscita io, ce la può fare chiunque!XD)

Ben trovati!!!

Era da tanto che progettavo un piccolo tutorial, o meglio una mini serie di consigli per chi volesse lanciarsi nel magico mondo del depotting*.

Il mondo beauty si divide in fan del depottaggio selvaggio (ombretti ma anche blush etc...) e puristi del packaging che piuttosto che togliere la cialdina dal suo contenitore si farebbero arrestare.

Io ho iniziato a sentire l'esigenza di depottare gli ombretti mono, quando questi hanno iniziato ad avere la meglio nel cassetto(i) del make-up, creando una baraonda nella quale puntualmente rinunciavo a ravanare finendo per usare sempre gli stessi 2 o 3 colori (indovinate quali?XD). Per dire, non sono ancora al livello nerd di depottaggio di una palette (ho visto anche delle Naked essere sventrate e sacrificate in nome del dio della razionalizzazione dello stash, ma io non ce la farei mai) però con qualche morto sul campo, posso dire di aver capito qualche dritta e di poterla trasmettere ad altre dummies come me, stile Giovanni Mucciaccia imitato da Fiorello.

Cosa serve (eventuali bimbette che siete all'ascolto, per queste operazioni fatevi aiutare da un adulto anzi, rimandatele a fra qualche anno):
  • Piastra per capelli (avete ancora quelle vecchie in puro acciaio inox e dal peso ragguardevole di una tonnellata? Usate pure quelle)
  • Carta forno
  • Ago
  • Una stanza molto ben aerata (non è il massimo della vita respirare l'odore della plastica bruciata)
  • Preferibilmente un asciugamano da porre sotto il tutto, per evitare danni e pastrocchi vari
  • Un paio di forbici dalla forma arrotondata
  • Colla vinilica
....No in realtà le ultime due non servono ma volevo togliermi lo sfizio:D

Dunque (alcune foto saranno doppie, vorrei mostrarvi la medesima tecnica su due packaging diversi)

  • Accendere la piastra al massimo del calore e mettere un rettangolino di carta forno (così da non rovinare il rivestimento) e porvi sopra l'ombretto aperto. Ve ne mostrerò due diversi tipi: L'oreal vecchia confezione e Max Factor mono, collezione Earth Spirits.

L'oreal vecchia confezione
Max Factor mono

  • Aspettare
  • Aspettare. Questa è la parte più importante ed il vero segreto per non lasciare morti in battaglia forzando una cialdina la cui colla non è ancora del tutto sciolta. Il tempo indicativo è di un minuto su piastra già calda ma potrete orientarvi osservando il fondo della custodia dell'ombretto, sollevandolo senza scottarvi. Quando avrà iniziato a sciogliersi leggermente, è il momento.
  • Se avrete aspettato abbastanza, togliere la cialdina sarà un giochetto da ragazzi, vi basterà cercare il punto nel quale c'è più spazio fra la plastica e la cialda, infilare piano l'ago e con delicatezza fare leva. La cialdina salterà fuori dal suo packaging nuda come un verme e bollente come i pomodorini di Fantozzi.
L'oreal 

Max Factor
  • Cercate, per quanto possibile di togliere i residui di colla senza scottarvi e lasciare raffreddare la cialdina.
Adesso avrete le vostre cialdine come Madre Natura le ha fatte.
"Yo la tengo como todas". La cialdina

Sono riuscita con questo metodo a depottare senza particolari problemi cialde Kiko, le più facili in assoluto (basta togliere la ghiera ed eseguire il processo sopra descritto), cialde Catrice (sembravano ostiche ma sono saltate fuori senza difficoltà, l'unico neo è che la cialdina non è magnetica ç_ç), cialde L'Oreal (quelle tonde delle passate collezioni), cialde Rimmel, e Max Factor (sono quelle effettivamente più ostiche, perchè il packaging molto minimalista fa si che lo spazio fra cialdina e plastica sia veramente esiguo).

Ora potrete collocarle nella palette magnetica a voi più congeniale. Prima di comprare le attuali Nabla, che trovo essere le più comode in assoluto, specialmente con l'uscita della nuovissima Twelve e Neve Cosmetics che risulta molto utile per conservare gli ombretti in casa ma poco pratica per valigie e viaggi, dato l'ingombro, ho usato con soddisfazione i porta assorbenti di alluminio, ricoperti da uno strato di foglio magnetico, seguendo come il Vangelo questo illuminante post di Manuki.

Riuscire a depottare gli ombretti è stata una rivoluzione per quanto riguarda l'ordine dell'angolo(seh vabbeè chiamiamolo angolo, direi angolo giro semmai) make-up nel bagno, gli unici ombretti che vagano solinghi per  i cassetti sono quelli minerali e quelli cotti (per i quali potrete seguire lo stesso procedimento ma poi è necessario incollarli alle palette, poichè non sono magnetici ma possiedono una base di terracotta), mentre tutti gli altri giacciono ordinati nelle loro palette profescional.


E voi vi siete mai date al futile bricolage cosmetico? E' più facile di quanto sembri! Se avete consigli e tips da aggiungere e segnalarmi sono tutta orecchi!

Hugs

Bridget



*Togliere un ombretto dal suo contenitore lasciandolo ignudo nella sua cialdina

24 commenti:

  1. Ahahah! Ho letto cccccolllla vvvvinilica XDDD

    Comunque il depottaggio è un'arte, davvero un metodo pratico e utile al fine dell'effettivo utilizzo delle cialde :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbondante CCColla vinilica XD Mi ci vorrebbe anche il busto romano come aiutoXD
      Dai, il depottaggio sta alle donne come il bricolage sta all'uomo, mi sento tanto Barbara Giulienetti :D Comunque poter avere un colpo d'occhio di tutti i colori a disposizione è una favola*_*

      Elimina
  2. ahahah mi stavo chiedendo a cosa potessero servire le forbici con la punta arrotondata O.o

    Brava brava è una cosa che mi sono messa in programma anch'io di fare in questa settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potevo non fare la battuta XD
      Guarda, dedicando una decina di minuti al tutto, la resa è massima, tutti gli ombretti in ordine, non mi sembra vero*_*

      Elimina
  3. Post davvero utilissimo!!! Io personalmente non acquisto mai ombretti mono,e quando lo faccio si tratta rigorosamente di ombretti refill da inserire nelle palettine^_^ Sono troppo pigra per depottarli :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda da questo momento in poi anche io, a ritroso sono comodi da avere tutto insieme, sono comodi da portarsi dietro, si risparmia in packaging e fortunatamente se ne iniziano a vedere di più. Palette magnetiche sante subito!XD

      Elimina
  4. Anche io ce l'ho fatta a depottare i miei ombretti kiko l'anno scorso e ne ho rovinato solo uno :) Pensavo di non farcela ma come hai detto tu " se ce l'ho fatta io ce la può fare chiunque! "
    Ci vuole solo pazienza e non bisogna avere fretta!!! Eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Taaaaanta pazienza e mani da artificiere!XD In realtà la svolta è arrivata usando l'ago XD

      Elimina
  5. Io li passo direttamente sul fornello. Vabbé sono pazza lo so, ma a mia discolpa posso dire di non aver mai avuto una piastra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro come fai a non scottarti? Li lasci tipo su una padella?
      In realtà ti invidio da morire perchè se non hai una piastra vuol dire che hai capelli che non ne hanno bisogno. Invidia +1000XD

      Elimina
    2. Li tengo dal coperchio. XD
      In realtà avrei bisogno della piastra, ma da ragazzina mia madre non era concorde sull'acquisto, adesso mi rendo conto che non sarei capace/non avrei la pazienza di usarla. Rimedio tenendo o i capelli legati o facendoli asciugare all'aria, mi viene una (sotto)specie di mosso naturale un minimo accettabile.

      Elimina
    3. Guarda il lato positivo: i tuoi capelli ringraziano!:D

      Elimina
  6. Nooooooo... perché depottarli perchééééé?????

    *piange disperata davanti ai resti del packaging sventrato*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahha no dai in realtà di fronte ad un bel packaging rinuncio anche io a depottare ma per tutto il resto incomincio ad averne bisogno se non voglio dover costruire un terzo bagno solo per gli ombretti XD

      Elimina
  7. Non mi sono ancora data al depotaggio, ma sono consapevole che prima o poi ne avrò bisogno e potrò escalmare un grande "Fatto!!!?" hahaha.. Mi hai fatto ridere un sacco con "forbici dalla forma arrotondata e colla vinilica"! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che morivo dalla voglia di fare questo post anche solo per mettere la ccccollla vinilica XD

      Elimina
  8. bellissimo! io oggi per la prima volta ho depottato un rossetto.. insomma stiamo tutte esaurite!!! la colla vinilica è una buona idea.. non capisco perchè a scuola non ci hanno insegnato anche queste pratiche utili nella vita di tutti i giorni!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Depottare un rossetto è troooopppo avanti! Ma noi siamo piccole scienziate della cosmetica e vogliamo imparare, mi devi spiegare come si fa!:D
      In effetti è vero, pensa se al posto dell'educazione tecnica alle medie avessero messo bricolage cosmetico eccheccavolo, mi sarebbe tornato molto più utile! Meno squadrette ed album A2 e più piastre XD

      Elimina
  9. ahahah, l'imitazione di fiorello di mucciaccia mi fa sempre ridere!!! XD

    utilissimo questo post!!! *.* io per ora sono riuscita a depottare delle cialdine kiko senza problemi (le ho inserite nella palette neve cosmetics) ma per guadagnare un po' di spazio vorrei depottare anche alcune palette ma è difficilissimo!!! non ci sono riuscita... :( probabilmente devo provare anch'io il metodo che hai indicato tu, grazie per il consiglio!!! ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una delle sue imitazioni meglio riuscite secondo me :D
      Eh per le palette bisogna lavorare un po' per volta, diciamo una, due cialdine alla volta ma non ci ho ancora provato, mi dispiace troppo *_*

      Elimina
  10. Alcuni passaggi mi hanno letteralmente piegata xD fffffatto? XD

    Io è da un po' che medito effettivamente di depottare qualunque cosa, naked comprese, ma mi manca il coraggio: una volta fatto non si torna indietro :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD
      Per gli ombretti il risparmio di spazio è notevole, non ti farà cambiare idea:) Ma le Naked sono ancora un tabù, non ce la facciooooo +_+

      Elimina

Adoro quando ricevo un commento al post perchè ciarlare di make-up e confrontarmi con voi è l'obiettivo di questo blog ma per favore, non inserite commenti di spam e link, sono curiosa come una scimmia e state pur certi che verrò a vedere i vostri blog :)